fbpx

Il Barco Reale Doc prende il nome della grande riserva di caccia voluta dai Medici per le proprie attività venatorie, circondata da un lungo muro che delimitava un’area di circa 4000 ettari e di cui ancora oggi sono visibili alcuni resti. La Doc si declina in rosso e in rosato e si caratterizza per vini territoriali, piacevoli e beverini che rappresentano l’alternativa easy-to-drink al più importante Carmignano.