• botte-acciaio-inox-artimino-chianti-montalbano
  • foglia-vite-artimino
  • uva-chianti-montalbano-tenuta-di-artimino
  • vigneti-chianti-montalbano-tenuta-di-artimino
  • vitigni-chianti-montalbano-artimino

Chianti DOCG





Dici Chianti e pensi alla Toscana e ai suoi vini. Il Chianti e il Carmignano hanno una storia che per alcuni anni si è intrecciata, fino a quando non si sono formalmente distinti pur mantenendo vivo un forte legame.
Negli anni 30 del secolo scorso l’antica Doc medicea infatti fu inglobata nella Doc Chianti Montalbano e così fu fino al 1975, anno in cui alla Doc Carmignano fu riconosciuta la sua autonomia, con provvedimento retroattivo alla vendemmia del ’69.
Docg dal 1984, oggi il Chianti è un’area estesa che copre molte zone della Toscana, per un totale di 15.500 ettari di vigneto, prevalentemente coltivati a Sangiovese.
Data la vastità del territorio, sono state individuate delle sottozone che si distinguono sia per coordinate geografiche che per caratteristiche organolettiche dei vini, dovute a suoli e condizioni climatiche diversi.

Il vino Chianti della Tenuta di Artimino è un blend di Sangiovese, Colorino e Canaiolo, un vino rosso ampio e croccante, caratterizzato da intense note di frutti rossi e viola mammola.
La freschezza dei profumi e la finezza dei tannini sono il risultato di una vinificazione e di un affinamento in solo acciaio: una scelta stilistica che vuole valorizzare la tipicità dei sentori e l’immediatezza di questo vino, senza volerlo necessariamente “addomesticare” con un passaggio in legno.
Proviene dall’areale del Chianti Montalbano: fa parte di una produzione piuttosto ristretta di vino Chianti che prende il nome proprio dall’omonima catena montuosa, un’area ricca di storia, antichi insediamenti e fortificazioni che è stata più volte contesa nei secoli per il suo valore anche strategico, molto amata dalla famiglia Medici per la ricchezza faunistica e i paesaggi.

Prenota

Prenotazioni Hotel